News



02/07/2015

Nuove liste difensori d'ufficio

 

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI

MESSINA

 

 

 

Oggetto: nuove liste difensori d'ufficio 

 

 

Gentili Colleghi,

 

abbiamo già reso noto che il CNF ha adottato - il 22 maggio 2015 - il regolamento "per la tenuta e l'aggiornamento dell'elenco unico nazionale degli avvocati iscritti negli albi disponibili ad assumere le difese d'ufficio" (che entrerà in vigore il prossimo 10 luglio). 

 

Il Consiglio dell'Ordine, dando esecuzione alle disposizioni regolamentari introdotte, ha deliberato di istituire, oltre alle liste già esistenti dei difensori d'ufficio degli imputati liberi e degli arrestati, detenuti, atti urgenti e sostituzioni urgenti (originariamente denominate difesa d'ufficio e reperibilità), una nuova lista dei difensori d'ufficio per i procedimenti di competenza del magistrato o del Tribunale di Sorveglianza e, anche, nell'ambito della difesa d'ufficio dei minorenni, di distinguere la lista per gli imputati liberi da quella per gli arrestati o i detenuti .

 

Invitiamo, perciò, i colleghi già iscritti nelle liste esistenti a manifestare la propria disponibilità all'iscrizione nella lista recentemente istituita - per i procedimenti di competenza del magistrato o del Tribunale di Sorveglianza - dandone comunicazione alla Segreteria del Consiglio dell' Ordine.

 

Per gli ulteriori elenchi, trattandosi di liste (sostanzialmente) già esistenti, provvederemo all'inserimento  dei colleghi originariamente iscritti.

 

Rammentiamoche, ai fini del soddisfacimento dei requisiti di cui al comma 1 quater del novellato art. 29 del D.L.vo 271/89, tenuto conto anche di quanto statuito dall'art. 5 del regolamento, per la permanenza nell'elenco dei difensori d'ufficio sono requisiti necessari:

a) non aver riportato sanzioni disciplinari definitive superiori all'avvertimento;

b) l'esercizio continuativo di attività nel settore penale, concretamente documentato con la prova della partecipazione (anche quale sostituto processuale), nei dodici mesi precedenti, ad almeno 10 udienze penali, camerali o dibattimentali (utilizzabili per documentare i requisiti di permanenza in tutte le liste)    e, tra queste, non più di 2 udienze per anno quale sostituto ex art. 97 IV c. c.p.p. e non più di 3 udienze davanti al Giudice di Pace, con esclusione delle udienze di mero rinvio;

c) l'adempimento dell'obbligo formativo di cui all'art. 11 L.247/12.

L'avvocato iscritto nell'elenco nazionale dovrà presentare al Consiglio dell'Ordine di appartenenza, entro il 31 dicembre di ogni anno successivo a quello dell'inserimento nell'elenco, la documentazione idonea a provare i requisiti di permanenza di cui alla lett. b) dell'art. 5 del regolamento.

 

 

Cordiali saluti.



Il Segretario del Consiglio dell'Ordine                            Il Presidente del Consiglio dell'Ordine           

                Avv. Giovanni Arena                                                         Avv. Vincenzo Ciraolo                                                   

 

 

 





Ultimi Tweet