News



01/06/2016

Iscrizione all’Albo degli amministratori giudiziari tramite domanda online

Cari Colleghi,

dal 30 maggio 2016 tutti gli avvocati e i commercialisti, al fine di conseguire la iscrizione all’Albo degli amministratori giudiziari, dovranno presentare domanda online, accedendo al portale dei servizi telematici del Ministero della Giustizia. Per il versamento del contributo richiesto, la modalità attualmente prevista è quella del bonifico bancario, tramite la Tesoreria provinciale di Roma.

Cordialità.

Il Segretario
Avv. Giovanni Arena

Il Presidente
Avv. Vincenzo Ciraolo
 
 
Iscrizione all’Albo degli amministratori giudiziari. Dal 30 maggio 2016, tutti gli avvocati e i commercialisti interessati, per iscriversi all’Albo degli amministratori giudiziari, dovranno presentare domanda online, accedendo al portale dei servizi telematici del Ministero della Giustizia. Chi avesse già presentato la domanda in forma cartacea, invece, ai sensi dell’art. 3, comma 1, d.m. 160/2013, deve inviarla nuovamente in versione telematica poiché l’albo sarà tenuto soltanto in formato elettronico.

Modello della domanda. A seguito del provvedimento del 18 maggio 2016, avente ad oggetto «modello di domanda per iscrizione all’albo degli amministratori giudiziari», il responsabile dell’albo ha l’incarico di approvare il modello di domanda per l’iscrizione, contenente l’indicazione degli atti, dei documenti e dei dati di cui la domanda deve essere corredata, e di ordinarne la pubblicazione sul sito internet del Ministero.

Contributo per l’iscrizione. Per il versamento del contributo per l’iscrizione all’albo degli amministratori giudiziari, invece, la modalità attualmente prevista è quella del bonifico bancario, tramite la Tesoreria provinciale di Roma. Nella causale del bonifico si dovrà fare riferimento alla quota di iscrizione nell’albo degli amministratori giudiziari. Sono comunque validi i versamenti effettuati tramite diversa tesoreria provinciale a condizione che siano riferiti al capitolo di entrata sopra indicato.
Per scaricare il modello della domanda e la relativa guida di compilazione si rimanda al sito del Ministero della Giustizia