News



28/09/2012

Decreto 66/2012 - Tribunale di Messina - I Sezione Civile

Il Presidente della prima sezione civile del Tribunale di Messina,

rilevato che a seguito del trasferimento ad altro ufficio della dr.ssa Rita Russo, Giudice Tutelare e della Persona ed inoltre titolare di un ruolo civile ordinario sul quale pendono circa 1500 cause (oltre 300 delle quali in materia di famiglia), sono in atto scoperti tre posti su otto ( ruoli ex Schillaci, ex Crascì ed ex Russo), con evidente aggravamento della situazione in cui si trova ad operare la I sezione civile che avendo il dr. Bonanzinga assunto -in aggiunta al proprio ruolo ordinario- le funzioni di Giudice Tutelare e della Persona, non può essere gravato da ulteriori assegnazioni;

che non è possibile continuare a redistribuire sui ruoli dei rimanenti quattro giudici togati (ognuno dei quali tratta un ruolo di circa 1600 cause civili ordinarie, oltre a numerosissimi decreti ingiuntivi e procedimenti di convalida di sfratto, cautelari e possessori e relativi reclami, di volontaria giurisdizione, di modifica condizioni di separazione e divorzio) le cause aventi ad oggetto appello a sentenze del giudice di pace ancora pendenti sui ruoli ex Schillaci, ex Crascì ed ex Russo in atto gestiti da GOT;

che, infatti, dette cause non potrebbero, se riassegnate, che essere fissate in udienze istruttorie del 2014, essendo i ruoli delle precedenti udienze istruttorie dei giudici togati già completi;

ritenuto che sia preferibile, in attesa della prossima (verosimilmente entro il giugno 2013) assegnazione alla I sezione civile di due magistrati all'esito della procedura di tramutamento ordinario in corso di espletamento, disporre che gli appelli a sentenze del giudice di pace pendenti sui ruoli. in atto trattati dai GOT vengano dagli stessi GOT differiti ad udienze successive al giugno 2013 e non vengano più trasmessi al presidente della sezione per la riassegnazione a giudici togati;

ritenuto che il presente provvedimento debba essere immediatamente esecutivo,


P.Q.M . 


Con provvedimento immediatamente esecutivo, dispone che i procedimenti relativi ad appelli a sentenze del giudice di pace pendenti sui ruoli in atto trattati dai GOT (ruoli ex Schillaci, ex Crascì ed ex Russo) vengano differiti ad udienze immediatamente successive al giugno 2013 e non vengano più trasmessi al presidente della sezione per essere riassegnati a giudici togati;





Ultimi Tweet